H2C Crogioli in porcellana ALSINT F/ALTA d.sup.38x47mm

Disponibile su ordinazione

COD: H2C Categorie: ,

Descrizione

Crogioli in porcellana ALSINT F/ALTA d.sup.38x47mm

ALSINT è un’allumina sinterizzata, chimicamente pura, impermeabile ai gas, che non contiene tracce di alcali e corrisponde al tipo 710 delle norme DIN 40685. La struttura è costituita da cristalli di Al2O3 puri, senza fase vetrificata e pertanto non ha un campo di rammollimento, ma un punto di fusione ben determinato: 2050 °C.
Essendo il coefficiente di dilatazione notevolmente superiore a quello di altre masse ceramiche, malgrado la buona conducibilità termica, la resistenza agli shocks termici è un poco inferiore a quella della porcellana da laboratorio. In sostanza si può definire buona la resistenza agli sbalzi termici, grazie all’elevata solidità meccanica ed alla buona conducibilità termica. Lo spessore della parete influisce sulla resistenza agli sbalzi termici: più lo spessore è ridotto e più aumenta tale resistenza. Per la sua posizione nel sistema periodico, il carattere chimico dell’allumina è neutro. Alle alte temperature diviene leggermente acido. La resistenza agli alcali, l’elevato punto di fusione e la grande durezza fanno dell’Alsint un materiale eccezionale, che resiste anche all’acido fluoridrico alla temperatura d’ebollizione. Le reazioni fra l’Alsint ed i metalli avvengono tramite l’ossido corrispondente. Questo spiega la resistenza dell’Alsint ai metalli in atmosfera riducente e l’attacco di certi metalli in atmosfera ossidante. L’Alsint non fornisce combinazioni con ossidi metallici, a meno che questi siano tipicamente basici. La maggior parte degli ossidi formano degli eutettici ed isolatamente dei cristalli miscelati. Gli eutettici, a parte quelli con CaO e Cu2O, si pongono sotto i 1600 °C. Concludendo, l’Alsint trova applicazione per fondere sali, scorie e vetri; resiste alla corrosione grazie alla sua purezza ed all’azione degli acidi, delle basi e delle fusioni metalliche.